Calciatore rapina distributori

 

Arrestato Alfredo Maicon Oliva dai carabinieri, un calciatore brasiliano che veste la maglia della Vibonese, squadra che milita nel campionato della seconda categoria di Lega Pro.

Il giocatore ventenne è accusato di aver commesso 3 rapine a distributori di benzina della zona di Scalea, dove risiede da tempo. Questa storia avrà dato vita ad un po’ di luoghi comuni tra quelli più in voga: “c’è crisi”, “la benzina vale come l’ oro”, “gli stranieri rubano”, “i calciatori sono viziati”.. a me invece viene in mente una frase, una citazione: “Io ho scoperto che tu non sei né figlio d’emigrante, né figlio di preta pura, tu sei proprio figlio di puttena… Neto!“. La pronunciava Oronzo Canà (Lino Banfi in l’ Allenatore nel pallone) rivolto ad un bambino brasiliano con accento più partenopeo che carioca, l’ aiutante di Giginho (si, si hai capito: quello che “ha le mani in pasta dappertutto”).

Maicon è stato riconosciuto dai carabinieri di Scalea grazie ai video girati dalle telecamere del circuito di sicurezza di uno degli impianti di erogazione di carburante…eppure aveva il passamontagna! Per essere riconosciuto col viso coperto dal passamontagna, pensa che naso che ha!

In ogni caso gli inquirenti non si sono sbagliati, durante la perquisizione hanno trovato in casa del calciatore della Vibonese i 2000 euro, bottino della rapina, e i vestiti utilizzati durante azioni incriminate.

“In merito alla vicenda giudiziaria che riguarda il calciatore Maicon Alfredo Oliva, la U.S. Vibonese esprime il proprio stupore, la propria incredulità ed il proprio rammarico per un fatto che ha turbato tutto l’ambiente – ha comunicato il club -. La società rossoblù resta in attesa di sviluppi in relazione a quanto accaduto e nutre piena fiducia nell’operato delle forze dell’ordine e della magistratura. La notizia ha decisamente spiazzato la società, che in Oliva ha sempre visto un calciatore esemplare e corretto dal punto di vista professionale”.

Maicon, classe 1991, era stato acquistato in estate dallo Scalea a seguito di un buon campionato di Eccellenza; a Vibo Valenzia ha giocato solo 252 minuti. Non sarà finita la sua carriera, ma sicuramente quest’ anno non collezionerà la quinta presenza…peccato.

Chiudiamo con Cash Machine, il singolo del 2005 degli Hard-Fi, gruppo indie-rock, dedicandola chiunque cerca “soldi facili”:

Lascia un commento