Do you really want to hurt me

Il portiere dello Shalke 04 Maneul Neuer è uno dei più bravi di tutta la Germania ed è un nazionale. Nato nel 1986, dopo tutta la trafila nelle giovanili dello Shalke, ha esordito in prima squadra nel 1991 ed in nazionale nel 2007 , partecipando anche ai mondiali africani. Nella carriera ha vinto: una coppa di lega, una coppa di Germania, un campionato d’ Europa Under 21 ed il titolo di miglior portiere della Bundesliga.

La coppa di Germania l’ha vinta il 21 maggio dell’ anno corrente a Berlino all’ Olympiastadion. La sfida ha visto impegnata per la prima volta una squadra di seconda divisione il MSV Duisburg.

Ha vinto lo Shalke 04, 5-0! I goal sono stati di Draxler al 18′, poi il raddoppio al 22′ con l’ex attaccante del Milan Huntelaar ed il 3-0 grazie al goal di Howedes al 42′. Nella ripresa, al 55′ quarto goal firmato Jurado e, al 70′ ed ancora Huntelaar ad andare a segno.

Oltre alla coppa i blu si sono assicurati un posto in Europa League; ciò ha esaltato la tifoseria, sempre molto calda, anche perchè questa vittoria è stato un messaggio molto positivo della squadra a seguito di una stagione non buona e di un piazzamento di media classifica. I giocatori dello Shalke hanno sfilato per la vie di Gelsenkirchen tra la folla dei sostenitori blu in tripudio.

Vi aspettereste ora che l’articolo continuasse con l’inno dello Shalke o un bel coro dei tifosi, ma non è cosi, perchè mentre la squadra festeggiava ed era festeggiata… è successo qualcosa di particolare: il portiere Neuer, intento a fare autografi, si è beccato uno schiaffone da un tifoso (e la mano di un abitante del bacino della Ruhr, nota per le acciaierie, non deve essere proprio da poeta!)  (video).

Neuer è rimasto stupito come a seguito di un errore, uno scambio di persona pensando “vuoi veramente ferirmi? Vuoi veramente farmi piangere?”. Mi congedo allora dedicando a voi ed al portiere tedesco la canzone di Boy George, mito anni ’80, ed i Culture Club “Do you really want to hurt me” (video), il cui testo appunto dice: “Do you really want to hurt me, do you really want to make me cry” ovvero “vuoi veramente ferirmi? Vuoi veramente farmi piangere?”.

I Culture Club con questo pezzo, nel 1982, arrivarono al primo posto nelle classifiche mondiali, come con Karma Chamaleon (video) l’anno seguente. Il loro è un genere tutto particolare, un po’ Synth pop, un po’ new wave, un po’ reggae con anche delle cover: ad esempio “Everything I Own” di Ken Boothe (ascolta), uno dei pezzi che mi fanno impazzire del genere skinhead regge (ne abbiamo fatto riferimento negli articoli: “River of Babylon” e “Liquidator”), ma già cover di David Gates (video).

ps: una cover di Everything I own l’ha fatta anche Rod Stewart (ne abbiamo fatto riferimento nell’ articolo: “Rod Stewart”).

Lascia un commento