Carlo fantastico è il coro dei tifosi dell’Everton

La canzone dei tifosi dell’Everton per Carlo Ancelotti unisce la lode all’italianità ed alla musica reggae.

Il coach dei Toffees è stato da subito amato, già da fine Dicembre 2019, dai supporters della squadra di Liverpool, i quali hanno voluto osannare il campine di Reggiolo. Quale miglior modo di un bel coro da stadio?

Ed ecco che al Goodison Park i ragazzi intonano quel “Carlo fantastico, Carlo magnifico..”; un onore il fatto che la canzone dei fan sia in lingua italiana, con la scelta di due parole che si sposano con metrica con la melodia scelta e che diano perfetta descrizione dellla stima per Ancelotti.

La musica della canzone dei tifosi

Il coro da stadio nasce su della note non casuali, usate spesso durante le partite di calcio…anche e sopratutto in Italia. Non dirmi che non ti ricordi il “maciniamo kilometri…”?!?!
Beh, il ritmo è in levare, la base è reggae.
Era il 1978 quando i Boney M. erano in vetta alle classifiche UK…e ci rimasero epr ben 5 settimane, per la felicità della Sire Records. Questa versione diede la fama al brano, che inteoria aveva già avuto successo 8 anni prima, durante la vera ondata reggae che travolse l’Inghilterra (sempre gli inglesi ci sono di mezzo!…as usual). Nel 1970 furano i melodians a fare ballare e cantare i kids, musica giamaicana per skinheads, mods e rude boys!
…e pensare che si tratta di un brano che deriva dalla religione, da un salmo della Bibbia che racconta l’esodo da Bibilonia (un episodio caro al reggae, caro ai rastafariani, caro alla Giamaica).

By the rivers of Babylon, there we sat down
Yeah, we wept, when we remembered Zion
By the rivers of Babylon, there we sat down
Yeah, we wept, when we remembered ZionThere the wicked
Carried us away in captivity
Required from us a song
Now how shall we sing the Lord’s song in a strange land?There the wicked
Carried us away in captivity
Requiring of us a song
Now how shall we sing the Lord’s song in a strange land?Yeah, yeah, yeah, yeah, yeahLet the words of our mouth and the meditation of our heart
Be acceptable in thy sight here tonight
Let the words of our mouth and the meditation of our hearts
Be acceptable in thy sight here tonightBy the rivers of Babylon, there we sat down
Yeah, we wept, when we remembered Zion
By the rivers of Babylon, there we sat down
Yeah, we wept, when we remembered ZionBy the rivers of Babylon (dark tears of Babylon)
There we sat down (you got to sing a song)
Yeah, we wept (sing a song of love)
When we remembered Zion (yeah, yeah, yeah, yeah, yeah)By the rivers of Babylon (rough bits of Babylon)
There we sat down (you hear the people cry)
Yeah, we wept (they need their God)
When we remembered Zion (ooh, have the power)By the rivers of Babylon (oh yeah yeah), there we sat down (yeah, yeah)

Lascia un commento