Coro Curva Nord Foggia Amarsi ancora

curva nord foggia ultras
La musica e gli ultras si incontrano con Amarsi ancora, il coro della Curva Nord di Foggia, il settore del tifo più caldo dello stadio Zaccheria.

Ecco al canzone della tifoseria foggiana:

Le parole del coro da stadio degli ultras del Foggia:

amarsi ancora,

fallo dolcemente,

solo per un’ora..

perdutamente!

Quale è la canzone origianale del coro dei foggiani?

Questa della Curva Nord è una canzone che riprende il brano Amandoti dei CCCP, scritta da Giovanni Lindo Ferretti e da Federico Zamboni, usata nel 1987 in un loro spettacolo teatrale e inserita poi nell’album Epica, Etica, Etnica, Pathos del 1990, poi tornato alla ribalta dalla cover del 2004 di Gianna Nannini uscita con il disco Perle, inciso per l’etichetta musicale Polydor. (Grazie Simone per la precisazione) Inusuale sia il testo, che il genere musicale, che l’autore per un coro da stadio, ma si tratta di un inno all’amore; d’altronde non c’è altro sentimento per descrivere quello che prova un tifoso verso la propria squadra del cuore..quanti anni buttati, quanti viaggi, quante situazioni scomode, quanti bocconi amari da mandar giù.e tutto ciò per quei colori. E’amore vero!

Il testo di Amandoti:

Amarti m’affatica mi svuota dentro

Qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto

Amarti m’affatica mi dà malinconia

Che vuoi farci è la vita

È la vita, la mia

Amami ancora fallo dolcemente

Un anno un mese un’ora perdutamente

Amarti mi consola le notti bianche

Qualcosa che riempie vecchie storie fumanti

Amarti mi consola mi dà allegria

Che vuoi farci è la vita

È la vita, la mia

Amami ancora fallo dolcemente

Un anno un mese un’ora perdutamente

Amami ancora fallo dolcemente

Solo per un’ora perdutamente

2 pensieri riguardo “Coro Curva Nord Foggia Amarsi ancora

  • 7 Giugno 2016 in 22:18
    Permalink

    Una doverosa precisazione: la canzone è dei CCCP, scritta da Giovanni Lindo Ferretti e da Federico Zamboni, usata nel 1987 in un loro spettacolo teatrale e inserita poi nell’album Epica, Etica, Etnica, Pathos del 1990.
    Nel 2004 la cover della Nannini.

    Risposta
    • 8 Giugno 2016 in 08:36
      Permalink

      Verisssimo Simone! Ci scusiamo per l’errore e correggiamo immediatamente. E’doveroso aggiungere che l’originale di Ferretti è molto più interessante. Grazie per la precisazione, continua a seguirci

      Risposta

Lascia un commento