Stendardo di un tifoso del Genoa e la musica

stendardo genoa football is coming home

Uno stendardo di un tifoso del Genoa richiama fortemente alla musica citando parte del testo di una canzone mitica, dedicata proprio al football.

La foto che ci è capitata sotto mano è relativa al campionato 2018/19 ed alla trasferta dei grifoni ad Udine, abbiamo tagliato il volto per rispetto, ma non possiamo non pubblicare uno scatto così favoloso che racchiude la logica ultras e musica di cui tanto parliamo….ultras o semplice tifoso non lo so a dire il vero…facciamo allora che il binomio più accreditato sia sicuramente calcio e musica.

Football is coming home

La pezza esposta allo stadio Friuli durante la trasferta dei genoani è bellissima, con una sorta di tartan, ovviamente rossoblu, come sfondo e poi il testo, quelle semplici e poche parole che però per noi significano tanto; troppo:

We still belive, football is coming home

non è una frase così tanto per, ma è un simbolo!

“Ci crediamo ancora!” Ecco la traduzione, già, noi ci crediamo sempre e siamo sempre allo stadio, sempre a soffrire ed a tifare…anche quando sappiamo che perderemo, che i calciatori non onoreranno la maglia, che sarà una nuova delusione. Noi saremo li a crederci.

Questa frase è quella con la quale inizia la canzone Football is coming home, inno degli europei 1996 ed inno del calcio e del tifo a mio modo di pensare (Non provare a contraddirmi su questo punto o mettiti in guardia!). In teoria poi il brano non inizia così, questo è il cantato, prima c’è tutta una fase parlata..ma sentiamolo.

Ne abbiamo già parlato di Football is coming home ed abbiamo parafrasato e fatto al storiografia, oggi vogliamo limitatci a farne una lode ed ammirare ancora una volta la frase di cui parliamo sopra e che lo striscione del tifoso genoano riporta.

Football is coming home è tornata di moda durante l’ultima competizione calcistica, quella dei mondiali di Russia 2018, quella senza gli hooligans (che delusione per i giornalisti e per i voyeur!), quella molto legata alla musica però e quellla in cui l’Inghilterra sembrava poter vincere..ah, si, perchè proprio i Three Lions sono stati i protagonisti del mondiale russo, diciamocelo; hanno fatto sognare un’intera nazione e tanti simaptizzanti oltre confine, anche in Italia (parte della Redazione di Football a 45 giri si è nettamente schierata con la squadra dei sudditi della Regina…lo ricordi?!?).

Ma torniamo alla canzone che è tornata in voga poichè cantata dai tifosi sia in terra d’Albione che negli stadi e nelle piazze russe. Football is coming home è anche il tema musicale della speranza, che è sempre l’ultima a morire, seppur di speranze non ce ne stanno; nasce per opera di alcuni dj di una radio prima dell’inzio dell’europeo giocato in casa proprio degli inglesi in un clima di entusiasmo…inspiegabile. Anche in Russi poi, chiaramente, anzi, come dicono loro “as usual”, l’Inghilterra non ha vinto, ma il coro cantato dai tifosi per le strade è ancora nelle orecchie  enella mente di tutti noi.

Se c’è una tifoseria che poteva più di tutte usare queste parole è proprio quella che occupa la Gradinata Nord, un manipolo di persone che vivono il calcio all’inglese, un gruppo che vive in una città che richiama molto le tante portuali d’Inghilterra, dei passionali che tifano per un club fondato da inglesi e nato come cricket & fooball club, proprio all’inglese: il Genoa!

 

 

Lascia un commento