«

»

Musica dei 99 Posse, coro ultras Cavese

La musica dei 99 Posse è la base della canzone degli ultras di Cava de’Tirreni, quelli della Curva Catelllo Mari.

I cavesi li nominiamo spesso perchè seppur la lor realtà calcistica è limitata territorialmente per via delle imprese sportive, la loro fama a livello di tifo vanno oltre i nostro confini nazionali.
Inultile star qui a ricordare i fantastici cori cantati dalla tifoseria degli Aquilotti Matelliani e nemmeno servirebbe parlare delle canzoni che dallo stadio Lamberti hanno creato il mito, come il famoso Dale Cavese che il mondo ci invidia..

Questa volta ci fermiamo a riportare una cover musicale ripresa dai tifosi dei Blufoncé, Zumb, zumb uagliò:

Curre curre guagliò

parliamo della cazone del disco omonimo dei 99 Posse e seconda traccia dello stesso; brano di successo della band napoletana fa parlare di se dopo decenni. Uscito per l’etichetta novenove, nel 1993, il pezzo fu sceltas da Salvadores per il film Sud e da li i successo crebbe, lasciandosi alle spalle la fama del brano politicizzato per nicchia. E chi se los corda O’Zulù Luca Persico che canta, simbolo degli anni 90, di Napoli, delle occupazioni (ehi, se non conosci la redazione di football a 45 giri, te lo dico subito: non facciamo politica qui!).

22.9.1991
Un giorno come tanti ma non certo per qualcuno
qualcuno che da giorni mesi anni sta lottando
contro chi di questo stato na gabbia sta facendo
reprimendo attento ascolta dico reprimendo
chi da solo denuncia e combatte sti fetiente
e sa bene che significa emarginazione
esattamente quanto costa amare un centro sociale
Officina 99

Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò

Siente sti parole d’odio e pure d’ammore
si nu scatto di manette strette ai polsi dentro a un cellulare, guagliò
fa più rumore nel tuo cuore di un comizio elettorale, guagliò
si nu bisogno soddisfatto sei sicuro non ti puoi sbagliare, guagliò
vale cchiù ’e na bella giacca c’ ’o telefonino cellulare, guagliò
allora è chisto ’o mumento e tu l’he ’a superà
ca te piace o t’allamiente e ’o mumento d’occupà

Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò

Si può vivere una vita intera come sbirri di frontiera in un paese neutrale,
anni persi ad aspettare
qualcosa, qualcuno, la sorte o perché no la morte
ma la tranquillità tanta cura per trovarla
sì la stabilità un onesto stare a galla
è di una fragilità guagliò
è di una fragilità guagliò
forse un tossico che muore proprio sotto al tuo balcone
forse un inaspettato aumento d’ ’o pesone
forse nu licenziamento in tronco d’ ’o padrone
forse na risata ’nfaccia ’e nu carabiniere
non so bene non so dire dove nasca quel calore
ma so che brucia, arde e freme
trasforma la tua vita no tu non lo puoi spiegare
una sorta di apparente illogicità
ti fa vivere una vita che per altri è assurdità
ma tu fai la cosa giusta te l’ha detto quel calore
ti brucia in petto è odio mosso da amore
da amore guagliò

Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò

Tanta mazzate pigliate
Tanta mazzate pigliate
Tanta mazzate ma tanta mazzate
Ma tanta mazzate pigliate
Tanta mazzate pigliate
Tanta mazzate pigliate
Tanta mazzate ma tanta mazzate
ma una bona l’ammo data
è nato è nato è nato
n’atu centro sociale occupato
n’atu centro sociale occupato
e mò c’ ’o cazzo ce cacciate

è nato è nato è nato
n’atu centro sociale occupato
n’atu centro sociale occupato
e mò c’ ’o cazzo ce cacciate

Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò

Pecché primma mettite ’e bombe e po’ ’o vulite a me
e me mettite ’e mane ’ncuollo si ve chied’ ’o pecché
mammà ’e guardie a casa s’avette ’a veré
e nu spazio popolare nun è buono pecché
pecché è controculturale o ammacaro pecché
rompe ’o cazz’ a troppa gente si ma allora pecché
tu me può rompere ’o cazzo e no i’ pure a tte
me se ’ntosta ’a nervatura e ’o saccio buono pecché
pecché me so’ rutt’ ’o cazzo pure sulo ’e te veré
figurammece a sentì’ che tiene ’a ricere a me
strunzate ’e quarant’anne ’e potere pecché
pecché ’a gente tene famme e se fa strunzià’ ’a te
e tu me manne ’o celerino ca me sgombera a me
ma nun basta ’o manganiello mo’ t’ ’o dico oi né
pecché nun me faje cchiù male aggio ’mparato a caré’

Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò
Curre curre guagliò

Permalink link a questo articolo: http://www.footballa45giri.it/musica-99-posse-coro-ultras-cavese/

E tu, cosa ne pensi?