Da quando Baggio non gioca più, canta Cremonini

Cesare Cremonini canta Da quando Baggio non gioca più, non è più domenica aggiungendo una perla alla saga calcioe  msuica.
La frase è molto forte e legata anche ad altre motivazioni per le quali il settimo giorno della settimana non sia più lo stesso, ma per molti della nostra generazione, l’assenza dai campi di Roberto Baggio ha cambiato le domeniche!

Il Divin Codino ha regalato gioie immense non solamente ai tifosi delle squadre in cui ha giocato, ma a tutti gli amanti del football. Chiaramente mentre indossava la casacca del Bologna FC ha deliziato anche il cantante ex Lunapop Cremonini, gran tifoso dei felsinei..oltre che ex calciatore della Fortitutdo:

scartavo tutti e facevo gol partendo da centrocampo come Maradona ma poi sbagliavo un rigore qualsiasi.

Roberto Baggio al Bologna ha cambiato al storia! Dopo l’esordio con il Vicenza, la Fiorentina, Juventus e Milan l’Emilia fu una grande occasione per rimettersi in gioco. Era la stagione 1997/98 ed il numero 10 non era desiderato da Fabio Capello; il club rossonero si accorda con il parma per la cessione, ma anche qui Calro Ancelotti, l’allenatore, non lo vuole, d’altronde aveva appena mandato via Zola. Il presidente dei rossoblu Giuseppe Gazzoni Frascara non perde tempo e lo acquista, nonostante Ulivieri…
Una scommessa andata a buon fine direi:

  • Il Bologna si qualifica per la coppa Intertoto
  • Roberto realizza 22 reti in 30 incontri disputati, il suo record personale
  • Cesare Maldini convoca il numero 10 con gli Azzurri per l’avventura della Coppa del Mondo
  • il patron del Bologna assicura le gambe del calciatore
  • Baggio taglia il famoso codino, un simbolo oramai.

Il fantasista di Caldogno giocherà ancora per anni con la maglia dell’Inter e del Brescia, per poi lasciare i campi da gioco il 16 Maggio 2004, dopo Milan vs Brescia..lascia il football con un assist che consente a Matuzalem di segnare, la standing ovation di San Siro, l’abbraccio di Paolo Maldini e la promessa del Brescia di ritirare per sempre la maglia numero 10.

Le parole di fabio caressa all’addio di Baggio:

A tutti noi Baggio ha lasciato un vuoto: non è più domenica da quando non gioca più!

Cesare Cremonini canta così:

“ci sono le tue scarpe ancora qua,
ma tu te ne sei già andata,
c’è ancora la tua parte di soldi in banca,
ma tu non ci sei più!
c’è ancora la tua patente rosa tutta stropicciata,
e nel tuo cassetto un libro letto e una winston blu…
…l’ho fumata!
ci sono le tue calze rotte la notte in cui ti sei ubriacata,
c’è ancora lì sul pianoforte una sciarpa blu,
ci sono le tue carte il tuo profumo è ancora in questa casa
e proprio lì,dove ti ho immaginata…
…c’eri tu!
ah!da quando senna non corre più…
ah! da quando baggio non gioca più…
oh no,no!da quando mi hai lasciato pure tu…
…non è più domenica!
e non si dimentica,non si pensa,non si pensa più!
ci sono le tue scarpe ancora qua
ma tu non sei passata
ho spiegato ai vicini ridendo che tu non ci sei più
un ragazzo in cortile abbraccia e bacia la sua fidanzata
proprio lì dove ti ho incontrata…
…non ci sei più!
ah!da quando senna non corre più…
ah! da quando baggio non gioca più…
oh no,no!da quando mi hai lasciato pure tu…
…non è più domenica!
e non si dimentica…
ora vivo da solo in questa casa buia e desolata
il tempo che dava l’amore lo tengo solo per me
ogni volta in cui ti penso mangio chili di marmellata…
quella che mi nascondevi tu…
…l’ho trovata!!

E tu, cosa ne pensi?