Ultras e musica con Allo stadio dei Legittima Offesa

legittima-offesaUltras e musica è un legame che si salda con Allo stadio dei Legittima offesa skinhead band bolognese.

I componenti del gruppo sono di fede rossoblu, ma non si sa se il brano è autobiografico..non sappiamo, non ci importa e pure se sapessimo non ne parleremmo. Come non tratteremo l’argomento “politica”, seppur i Legittima fanno ben capire come la pensano.

Detto ciò specifichiamo che le parole del brano parlano di violenza e di razzismo, come di biglietti nominali per la partita, di “entrate a spinta”, di paytv, calcio moderno e stampa che manipola le vicende.

C’è di tutto e di più!

Ecco la canzone Allo stadio dei Legittima Offesa, pubblicata nel disco “White Kriminals” inciso dalla Barracuda Records del 2006:

Gigi, il cantante, è l’unico che porta avanti il progetto musicale dal 1998 ad oggi, tra i vari cambi di stile ed i problemi con la legge. Ecco le parole della skinhead band bolognese il cui leader,da notare in particolare il coro finale che inneggia al Bologna FC:

Tutte le domeniche vado alla partita, che ci posso fare? Questa è la mia vita
Strade laterali per andare a caccia, aste in mano e sciarpe sulla faccia
Con la mia banda mi infilo nella calca, quella che non paga, quella che scavalca
Caro ministro, caro prefetto non avrete mai il mio nome sul biglietto!

Lotta con le mazze!
Lotta nelle piazze!
Lotta con il gladio!
Lotta allo stadio!

Calcio di miliardi e di televisioni e sui giornali quanti titoloni
Violenti e razzisti subito a processo, ma tanto gli incidenti scoppiano lo stesso
Spegni il decoder e accendi il cervello, scaglia la tua rabbia oltre quel cancello
Te lo diamo noi il calcio moderno, vieni allo stadio, scendi all’inferno!

Lotta con le mazze!
Lotta nelle piazze!
Lotta con il gladio!
Lotta allo stadio!

Per le strade: felsinei!
Per le piazze: felsinei!
Per Bologna: fe-felsinei, fe-felsinei, fe-felsinei, fe-felsinei!

Lascia un commento