«

»

Matera calcio e musica con Dietro gli scaloni di Roots’n’Stones

I Roots’n’Stones con Dietro gli scaloni, canzone a supporto del Matera Calcio, forniscono un altro esempio della forte connessione tra football e musica, reggae in questo caso.

La canzone sembra sia diventata il nuovo inno della squadra lucana, presentata per la prima volta nella prima gara ufficiale del club del 2013, disputata al XXI Settembre/Franco Salerno contro i pugliesi del Nardò.

Il brano cita il Presidente tanto amato Ciccio Salerno, quello della storica promozione del biancazzurri in serie B del 1979, e lo scomparso Franco Mancini, atleta materano che ha difeso la porta di compagini di serie A.
Ma ciò che più rende apprezzabile questo pezzo musicale è il suo ritmo che come la sua melodia, sono orecchiabili e fanno venire voglia di cantare..pure di ballare.

Il riddim è di Roots Brown a.k.a. Fumetto, mentre il testo è di Pompelmo e Pisello; il singolo, autoprodotto, è stato presentato il 5 Gennaio 2013 durante un evento di beneficienza al quale ha partecipato anche Brusco.

I Roots’n’Stones hanno dalla loro grande affetto dei ragazzi della loro città che li seguono ed apprezzano i loro lavori reggae.

La crew è composta da Pisello, Fumetto e Pomplemo (Pier Paolo Genco), 3 ragazzi che suonano insieme dal 2010, anno in cui hanno prodotto un disco che si chiama proprio come la band.

I componenti del gruppo hanno spiegato che il nome “dietro gli scaloni” deriva dal fatto che dietro gli scaloni è il punto di ritrovo tra il primo e il secondo tempo delle partite el posto dove vengono realizzate le coreografie della tifoseria.

Di seguito il testo di Dietro gli scaloni:

Mamma mangiamo di fretta
oggi il Matera sta alle due e mezza
la pasta al forno al volo divoro
prendo la sciarpa e già m’innamoro
allo stadio volo mi metto in fila
al tornello il controllo della polizia
mi mette ansia, non abbastanza
ma signor arbitro vorrei la distanza!

Appena metti piede in Gradinata
subito parte la prima sciarpata
lo stadio diventa tutto biancoblù
t so vist, stiv pur tu!

Stendardi e striscioni dei nostri colori
coi bandieroni di varie dimensioni
da quando ero bambino mi riempi di emozioni
a fine primo tempo vado dietro gli scaloni

Rit. Sono Materano e canto solo per la maglia
passione e tradizione il motto della mia città
Vecchio Cuore Biancazzurro batti nella Gradinata
passeranno gli anni, noi saremo sempre qua

La fumogena ce l’hanno vietata
ma in Gradinata la gente è ammassata
canta sbracciata, è fomentata
vuole vedere la maglia sudata

Un grido si espande: Matera sei grande
la Gradinata canta solo per te
facci un bel gol, gonfia la rete
quest’anno in questa squadra veramente ci si crede

Rit. Sono Materano e canto solo per la maglia
passione e tradizione il motto della mia città
Vecchio Cuore Biancazzurro batti nella Gradinata
passeranno gli anni, noi saremo sempre qua

Domenica mattina la sveglia suona prima
subito un panino e compri un trufolo di vino
fai tanti chilometri, superi ostacoli
solo e soltanto per la tua città

Sempre presenti in casa e in trasferta
i Materani se la cantano a macchinetta
ti seguono col cuore con tutto il loro amore
senza differenza con la pioggia e con il sole

Amarti all’infinito perdutamente
quante trasferte mi tornano in mente
P.E. ’90 ma che storia divertente
ad Ariano Irpino diffidati ingiustamente

Rit. Sono Materano e canto solo per la maglia
passione e tradizione il motto della mia città
Vecchio Cuore Biancazzurro batti nella Gradinata
passeranno gli anni, noi saremo sempre qua

Stadio XXI Settembre
data importante per la nostra gente
Franco Salerno il presidente vincente
la sua mancanza ancora si sente

Il reggae suonavi, tra i pali volavi
il numero 1 sulla maglia e poi
da serie A la tua umiltà
Franco Mancini uno di noi

Rit. Sono Materano e canto solo per la maglia
passione e tradizione il motto della mia città
Vecchio Cuore Biancazzurro batti nella Gradinata
passeranno gli anni, noi saremo sempre qua

Permalink link a questo articolo: http://www.footballa45giri.it/matera-calcio-musica-dietro-scaloni-roots-stones/