Coro ultras Reggina, E’ amaranto il mio colore

coro ultras curva sud reggina

Un coro degli ultras della Reggina E’amaranto il mio colore unisce l’amore della Curva Sud per il calcio e la musica.

Il video della canzone dei tifosi reggini è stato girato al termine della sfida contro l’Agropoli..una nuova sconfitta, oltretutto al Granillo, nello stadio di casa; si allontana la possibilità di salire di categoria, si allontano gli spettatori dall’impianto,ma gli ultras no, loro cantano sempre!

Perchè questo coro da stadio unisce calcio e musica?

Perche si rifà a “Ricordati di me”, celebre brano di Antonello Venditti:

Le parole del coro della Curva Sud di Reggio Calabria sono:
Lo sai o non lo sai
che per me sei sempre Tu la sola
Torna quando vuoi
basta un gesto, forse una parola
E non c’è sesso e non c’è amore
E’ amaranto il mio colore…
Mentre la canzone originale, quella di Venditti, incisa su disco nel 1998 da etichetta musicale Heinz Music, come prima traccia dell’album Un mondo di ladri fa così:

Ricordati di me,
questa sera che non hai da fare,
e tutta la città è allagata
da questo temporale
e non c’è sesso e non c’è amore,
ne tenerezza nel tuo cuore.
Capita anche a te di pensare
che al di là del mare
vive una città dove gli uomini
sanno già volare,
e non c’è sesso senza amore,
nessun inganno nessun dolore,
e vola l’anima leggera.
Sarà quel che sarà,
questa vita è solo un’autostrada,
che mi porterà alla fine di questa giornata,
e sono niente senza amore,
sei tu il rimpianto e il mio dolore
che come il tempo mi consuma.
Lo sai o non lo sai,
che per me sei sempre tu la sola,
chiama quando vuoi,
basta un gesto forse una parola,
che non c’è sesso senza amore,
è dura legge nel mio cuore,
che sono un’anima ribelle.
Ricordati di me, della mia pelle,
ricordati di te com’eri prima,
il tempo lentamente ti consuma.
Ma non c’è sesso e non c’è amore,
ne tenerezza nel tuo cuore
che raramente s’innamora.
Ricordati di me, quando ridi, quando sei da sola,
fidati di me, questa vita
e questo tempo vola.
Ah ah ah ah.

Lascia un commento