Calcio e cinema in una scritta sul muro

Una scritta su un muro di Roma unisce il tifo calcistico al cinema, con il riferimeinto a Vacanze di Natale 83.

E già, quella frase, quelle poche parole che tutti noi sappiamo a memoria (noi che abbiamo almeno 40 anni..) e che spesso citiamo. “A Covello forza Roma!”è proprio esclamazione da bancone del pub. Fa molto scopa con “dove passerà il capodanno Cerezo” oltretutto…si tratta di dialoghi di film che sfiorano la mitologia, capolavori che non torneranno più e che ci fanno sognare il periodo natalizio anche ad agosto. Quel romanismo del quale i Vanzina, grandi tifosi giallorossi, parlano è quello genuino, quello dei primi anni 80, quel modo di essere affezionati alla squadra della città, di legare la famiglia ai colori, la provenienza geografica al football. La cinematografia, specialmente in quegli anni, in po’ come la TV di Stato e la politica, si basa su Roma e sponda romanista, ma se tu non tifi per i giallorossi, prova ad immaginarti un copione in cui i riferimenti sono basati sulla tua squadra del cuore, le abitudini dei tuoi cari, i posti, i cibi, il dialetto..insomma tutto quello che è tuo; ma non è strepitoso?!?!

Il messaggio che passa con Vacanze di Natale è che la Roma è di tutti, la Curva Sud è il nido dei ragazzi sia quelli ricchi che quelli meno abbienti delle periferie. Fianco a fianco sul muretto con la sciarpa al collo infondo siamo tutto uguali!

Il film

97 minuti di spettacolo! Risate ed immagini che fanno pensare. Uno dei più grandi successi di Filmauro e dei De Laurentis…l’atro legame tra cinema e calcio. Sull’onda del successo di sapore di mare, con alcuni degli stessi attori e richiamando quella “ricchezza” economica e interiore degli anni 80, è di per sé il primo cibepanettone …senza scurrilità e ripetizioni. A dirla tutta poi la colonna sonora è un qualcosa di incredibilmente bello.

Lascia un commento