Tra calcio, musica e ballo Oxlade Chamberlain

Il giocatore Oxlade Chamberlain si diletta, oltre che con il calcio, con la musica ed il ballo ai tempi del covid19.

Eh, si, il corona virus ci tiene in casa, in quarantena, senza football e senza pub…ma mica senza musica! E se inItalia si canta (mammamia,la tristezza) Azzurro o i Negramaro dai balconi, in Inghilterra si balla….e come!

Andiamo a casa Chamberlain, laddove Oxlade, centrocampista del Liverpool e della nazionale inglese, si diverte con la fidanzata a ballare…ed a postare sui social.

Ma facciamo un passo indietro.

Chi è Oxlade Chamberlain?

Parliamo di un figlio d’arte, il papà vestiva la casacca del Portsmouth, oltre che del Brighton, dell’Exeter City, dello Sheffiedl Wed e del Port Vale, sua città natale…anche se è con lo Stoke City che tutti lo ricordano. Oxlade nasce a Portsmouth, inizia la carriere nei Saints con la maglia dei quali esordisce a soli 16 anni, in un match vintom 5 a 0! Passa ai Gunners e ci rimane 6 anni in cui vince 3 Communuty Shield e 3 Coppa d’Inghilterra; poi la svolta con i Reds di Liverpool. Una coppa del mondo per club, una Supercoppa Uefa ed una Champions League nel suo palmeres …nonostante un anno di stop a seguito del match contro la Roma. Nella vitaprivata emerge perchè dal 2016 ha una relazione con Perrie Edwards.

Chi è Perrie Edwards?

Una fica. E’ la cantante della Little Mix, girl band formatasi nel 2008 e vincitrici di uno di quegli odiati talent show dal nome X Factor. Alla fine,viene da un paesino, South Shields, del Tyne and Wear di 75 mila abitanti il cui vantp è la Ocean Road, una strada in cui puoi trovare nuerosi punti di ristoro indiani…ed ora vive con l’ala dei Three Lions.

La storia su Instagram

I due pubblicano diverse stories sul social media ed essendo entrambi vip e bei ragazzi godono di un buon seguito. Stavolta, in un periodo senza concerti e partite, il loro odience aumnenta e decidono di farsi vedere mentre ballano. Il brano? E’ ovviamente della Pretty Girl, la band di Perrie, Maggie Lindemann, dell’etichetta Paul Gannon.

Lascia un commento