The Fields of Athenry, musica popolare tra i tifosi

The fields of Atherny, una canzone folk irlandese che si ascolta spesso allo stadio, cantata in coro dai tifosi del Celtic, ma anche dai supporters del Liverpool e, inaspettatamente per alcuni, dai fan dei Rangers di Glasgow.

Ecco di seguito un video proprio di Celtic vs Liverpool in cui è tutto lo stadio a cantare, tra Hoops e Scousers, tifoserie con molte affinità e città con origini comuni.

La canzone che viene cantata da tutto Hampden Park è presente in diverse compilation degli Hoops.

E’ un brano di musica popolare che viene dall’Irlanda e che si sente spesso il giorno di San Patrizio in giro per pub…è un pezzo di cultura Irish e se mentre la ascolti hai una birra in mano, tutto è più bello!

Le parole narrano l’ultima notte di galera di un giovane uomo del villaggio  di Athenry, nella Contea di Galway, deportato per aver rubato per sfamare la sua famiglia.

Vicino a un solitario muro di una prigione
Ho sentito una giovane ragazza chiamare:
“Michael, ti hanno portato via,
perché hai rubato il granoturco di Trevelyn (non so cosa o chi sia)
Perché i bambini potessero vedere l’alba
Adesso una nave prigione attende nella baia”

Sono lontani i campi di Athenry
Dove una volta guardammo gli uccellini volare
Il nostro amore era “sull’ala” (cioè al massimo)
Avevamo sogni e canzoni da cantare
È così solitario attorno ai campi di Athenry.

Vicino a un solitario muro di una prigione
Ho sentito un giovane uomo chiamare:
“Non importa, Mary, quando tu sei libera
Contro la tirannia e la corona
Mi sono ribellato, mi hanno fermato.
Adesso devi crescere i nostri bambini con dignità”

Rit

Vicino a un solitario muro di un porto
Guardava l’ultima stella cadere
Quando la nave prigione partì verso il cielo
Così visse sperando e pregando
Per il suo amore in Botany Bay (il posto dove portavano i prigionieri)
È così solitario attorno ai campi di Athenry.

Rit

La canzone è di Pete St.John ed è stata reinterpretata da molti artisti che ne hanno inciso 45 giri come Brush Shiels, James Galway, Frank Patterson, Paddy Reilly, Ronan Tynan, Wolfe Tones e Dropkick Murphys. Ora godiamoci la versione dei Dubliners:

Una curiosità: il testo cantato allo stadio cambia a seconda delle situazioni, non sempre sono i Celtic a cantarla!

dagli indipendentisti identitari in: “Where once we watched the small free birds fly – oh baby, let the free birds fly / Our love was on the wing – Sinn Féin / We had dreams and songs to sing – IRA / It’s so lonely round the Fields of Athenry.”;

dagli unionisti lealisti irlandesi in : “Low lie, the fields of Ballynafeigh”;

dai tifosi dei Rangers in: “A Father’s Advice” (testo);

dai tifosi del Liverpool fc(anch’essi in gran parte di origini irlandesi a seguito della grande diaspora) in: “The Fields of Anfield Road” (testo).

Ecco le parole di Fields of Athenry:

By a lonely prison wall
I heard a young girl calling
Micheal they are taking you away
For you stole Trevelyn’s corn
So the young might see the morn.
Now a prison ship lies waiting in the bay.

Low lie the Fields of Athenry
Where once we watched the small free birds fly.
Our love was on the wing we had dreams and songs to sing
It’s so lonely ‘round the Fields of Athenry.

By a lonely prison wall
I heard a young man calling
Nothing matters Mary when you’re free,
Against the Famine and the Crown
I rebelled they ran me down
Now you must raise our child with dignity.

Low lie the Fields of Athenry
Where once we watched the small free birds fly.
Our love was on the wing we had dreams and songs to sing
It’s so lonely ‘round the Fields of Athenry.

By a lonely harbor wall
She watched the last star falling
As that prison ship sailed out against the sky
Sure she’ll wait and hope and pray
For her love in Botany Bay
It’s so lonely ‘round the Fields of Athenry.

Low lie the Fields of Athenry
Where once we watched the small free birds fly.
Our love was on the wing we had dreams and songs to sing
It’s so lonely ‘round the Fields of Athenry.

E tu, cosa ne pensi?