«

»

Teddy Sheringham dal rettangolo al tavolo verde, campione di poker

Teddy Sheringhamah 42 anni,  ha appeso gli scarpini al chiodo, ma ha ancora voglia di essere un numero 1 e la sua disciplina non prevede calzoncini, maglietta e pallone, ma occhiali scuri e carte dal poker.

Ha inziato con dei piccoli tornei, pioi è passato alle competizioni nazionali della Gran Bretagna, ora si confronta a livello mondiale. Fiuto della migliore giocata ed istinto della scommessa, come li aveva prima sotto porta, sono le sue armi vincenti.

Altri calciatori si sono avvicinati alla disciplina del poker, ma il più bravo ed anche uno dei prime-movers è stato Teddy, l’ex Millwall, West Ham, Forest, Spurs, Man utd etc…

Dopo tanti tornei e tanti avversari stavolta Teddy se la deve cavare contro un altro giocatore forte quanto non professionista: Robbie Williams.

I wanna hold em’ like they do in Texas plays” è l’inzio di una canzone dell’artista newyorkese Lady GaGa. Il brano s’intitola “Poker Face” e mette in scena un’avvenente e futuristica signorina alle prese con un party poker e non solo.

Sheringham ha invitato vari personaggi famosi per un torneo di beneficienza, calciatori, cantanti, attori e soubrette, e l’ex Take That ha accettato subito.

Robbie tempo fa aveva pubblicato sul suo sito una frase a proposito del poker:  “Affascinato e rapito. Bisogna tirare fuori il meglio e farlo senza fare rumore”.

Permalink link a questo articolo: http://www.footballa45giri.it/teddy-sheringham-dal-rettangolo-al-tavolo-verde-campione-di-poker/