O’reggae e Maradona, una canzone per il calciatore più forte del mondo

O’reggae e Maradona, una canzone per il calciatore più forte del mondo

O’reggae e Maradona è una canzone degli Jovine dedicata al calciatore più forte del mondo e di tutti i tempi.

ps: su quanto scritto non si discute! Pelè non l’ho visto giocare e gli altri, sono tutti una spanna sotto.

Chiarita la specifica su d10s, entriamo nel merito dell’articolo calcistico e musicale, come siamo soliti su questo blog.

Non si tratta certamente della prima e ne dell’ultima canzone per il numero 10 dell’Argentina, se cercate nel motore di ricerca di Football a 45 giri troverete altro sempre interessante.

O’reggae e Maradona è un brano degli Jovine, band formata da Valerio Jovine, fratello del più noto Massimo dei 99 Posse, nel 1998.

Il successo è locale e le apparizione sono in concomitanza dei concerti del gruppo del fratello maggiore. Nel 2007 esce il disco Senza limiti che contiene il brano per Diego Armando ed altri pezzi che diventano simboli della musica partenopea e successi nazionali.

Ecco il testo di O’reggae e Maradona:

Questo è il raggae
Questo è il reggae di questa città
Il raggae di Maradona
Questo è il reggae
il reggae di Maradona
il mago del pallone
il re di questa città
E questo è il reggae
il reggae di Maradona
il mago del pallone
il re di questa città

Per chi l’ha visto e già lo sa
chi è stato Diego Armando
con le sue finte ne ha dribblate un mondo
e un bel giorno di Settembre
è arrivato qua
E il suo nome ancora oggi
e scritto su tutti i muri in città
Sui palazzi proprio dietro a casa mia
perchè un campione vero non muore mai
e tu rimani sempre il re di questa città
Perchè una finta di Maradona
scambia il sanque dentro le vene
quando fa gol tutto lo stadio si scatena
quando è arrivato lo stadio era pieno
come un santo, come un re

Questo è il reggae
il reggae di Maradona
il mago del pallone
il re di questa città
E questo è il reggae
il reggae di Maradona
il mago del pallone
il re di questa città

Maradona chi è? Maradona sei meglio di Pele!
Per chi come me l’ha visto giocare
Ha capito il pallone con la testa della gente
Lui che sognava la coppa del mondo
ci ha insegnato che i sogni si possono realizzare
che anche il calcio può essere amore

Grazie a Dodo Skinhead di Ancona per la segnalazione

Lascia un commento