La musica dei Joy Division allo stadio del City

E’uno spettacolo puro quando lo speaker dello stadio Etihad decide di suonare Transmission dei Joy Division durante la partita di calcio.

Queste sono le cose che rendono bella la vita!

Diciamo che hai qualche euro da parte e decidi di investirli in un viaggio, uno di quei momenti che vuoi tutto per te, senza donna, senza figli, senza responsabilità lavorative etc..diciamo anche che nella tua crew c’è qualche fanatico come te del football inglese e delle “terraces”…aggiungiamo che il calcio è anche una scusa per poter passare delle giornate, lunghe giornate, al pub, entrando la mattina ed uscendo a sera tardi..inutile premettere che alle spalle della “pub life” c’è l’amore per la cultura britannica e questo strizza l’occhio alla musica..alcuni generi in particolare, come il post-punk, il madchester, il britpop e l’indie-rock.

Detto questo il 18 Dicembre 2011, si parte, in due, viaggio organizzato con biglietti per il match tra Arsenal e Manchester City, valigia leggera e testa spensierata..Poi ecco la sorpresa, allo stadio dalle casse parte una canzone; è Transmission dei Joy Division, la tua band preferita!

Transmission

Uscito in vinile nel 1979 per la Factory è uno dei brani più belli ed importanti dei Joy Division, del genere musicale al quale apprtiene e della musica moderna.

Beh, io canto, pensando a Ian Curtis..

Radio, live transmission
Radio, live transmissionListen to the silence, let it ring on
Eyes, dark grey lenses frightened of the sun
We would have a fine time living in the night
Left to blind destruction
Waiting for our sightAnd we would go on as though nothing was wrong
And hide from these days we remained all alone
Staying in the same place, just staying out the time
Touching from a distance
Further all the timeDance, dance, dance, dance, dance, to the radio
Dance, dance, dance, dance, dance, to the radio
Dance, dance, dance, dance, dance, to the radio
Dance, dance, dance, dance, dance, to the radioWell I could call out when the going gets tough
The things that we’ve learnt are no longer enough
No language, just sound, that’s all we need know, to synchronise
Love to the beat of the showAnd we could danceDance, dance, dance, dance, dance, to the radio
Dance, dance, dance, dance, dance, to the radio
Dance, dance, dance, dance, dance, to the radio
Dance, dance, dance, dance, dance, to the radio

Lascia un commento