Manette in campo al Goodison Park durante Everton Manchester City

Un tifoso dei Toffees si è ammanettato al palo sinistro della porta del city, difesa da Joe Hart, durante il match di Premier League Everton – Manchester City finito 1-0 al Goodison Park.

Sono dovuti intervenire i poliziotti con le tronchesi per liberare quest’ uomo…effettivamente le manette le hanno solo sostituite con quelle che hanno in dotazione cosi da portarselo in galera.

Ci sono stati diversi minuti di imbarazzo e sconcerto, la partita è stata interrotta per 4 minuti intorno al quarantesimo del primo tempo. Avere le manette non è il massimo, mettersele da soli interrompendo una partita è un suicidio… ma perché allora questo gesto insano? Non si tratta del Paolini albionico, quanto di una delle tante vittime della crisi: la figlia non riesce a trovare lavoro e la Ryan Air non l’ ha assunta.

Tornando a parlare di calcio:  i toffeemen hanno vinto, non concedendo niente ai citizen, costretti ora a coabitare con i propri cugini dello United in vetta alla classifica delle Premier. Toffees o toffeemen sta per “uomini caramella” ed è il nickname dell’ Everton; questo soprannome deriva dal fatto che adiacente alla sede del St. Domingo (precedente denominazione della società) sorgeva un’ azienda produttrice di dolciumi nella quale lavoravano molti giocatori.

Ecco a voi Jesse Lacey (voce, chitarra), Vincent Accardi (chitarra), Garrett Tierney (basso) e Brian Lane (batteria); sono gli americani Brand new. Il loro pezzo che posto sotto è Handcuffs, che tradotto è “manette” ovviamente.

5 pensieri riguardo “Manette in campo al Goodison Park durante Everton Manchester City

Lascia un commento