Lucio Dalla tra musica, calcio, basket e motori

Lucio Dalla, un uomo diviso tra tante passioni, la musica, il calcio, il basket ed i motori.

Vi proponiamo questo articolo scritto da Legends:

L’amore incondizionato per lo sport può portare a comportamenti stravaganti e rischiosi, soprattutto quando ci si ritrova un’agenda ricca di impegni e si possiede l’animo dell’artista. Citando Gaber: “quando è moda è moda”; lui però l’orecchino regalatogli da Diego a Buenos Aires, unico indumento invariabile di un abbigliamento sempre originale, non l’ha mai più tolto. Il basket e i motori erano le sue passioni, Bologna la sua città, Napoli la sua idea di bellezza. Per seguire la Virtus ha sempre fatto qualsiasi cosa, ma un giorno riuscì a trovare una soluzione definitiva: avvistato un imbianchino che gli somigliava, Lucio Dalla lo assunse come sosia, mandandolo alle cene ufficiali al suo posto nelle sere in cui giocava la Virtus, in modo da poter seguire ogni partita della sua squadra del cuore; in cambio Dalla il giorno successivo andava a lavorare per lui. Del resto ha sempre affermato che “il basket, a differenza di altri sport, ogni venti secondi ti regala un’emozione”.
Tifoso del Bologna calcio, tanto da comporre una canzone intitolata “Baggio Baggio”, il cantautore bolognese ha sempre avuto un debole per i motori. Il suo album “Automobili” ripercorre con graffiante delicatezza le vite degli uomini che hanno scritto la storia dell’automobilismo. Partecipò inoltre a tre edizioni della Mille Miglia, (in foto al fianco del fotografo di Oliviero Toscani nell’edizione del 2003).

Per ricordarlo potevamo aspettare un marzo qualsiasi, utilizzando una delle sue canzoni dedicate al mondo dello sport. Preferiamo però che il suo ricordo si avvicini al suo essere fuori dall’ordinario, seguendo l’istinto: e allora lo facciamo oggi, con queste immagini e con questa canzone in cui insegue la sua passione per il ballo della vita, emozionante e misteriosa, tentando di inchiodarla e di sottrarla al conto dei giorni che la trascinano via.

Lascia un commento