La Curva Mero canta La vita l’è bela

ultras ravenna

Gli ultras della Curva Mero di Ravenna e la musica di La vita l’è bela, perla della TV di Cochi e Renato

Nel sostenere i leoni giallorossi allo stadio Bruno Benelli con la loro canzone, gli ultras ravennati non perdono l’occasione per parlare degli avversari:


Il coro è goliardico di per sè perchè si rifà alla famosa canzone di Cochi e Renato e le parole cantate dalla canzone originale sono parafrasate dalla Curva Nord. Il duo comico cantava:
E, la vita, la vita
E la vita l’è bela, l’è bela
Basta avere l’ombrela, l’ombrela
Ti ripara la testa, sembra un giorno di festa
Questo è un brano che ancora oggi viene molto apprezzato e canticchiato, è conosciuto da tutti anche se è del 1974…la musica demenziale attira non poco!
E la vita, la vita è anche il titolo del disco, prodotto dalla casa discografica Derby, che contiene la canzone e che vede tra gli autori, oltre Renato Pozzetto e Cochi Ponzoni anche Dario Fo ed Enzo Jannacci.

C’è, c’è chi soffre soltanto d’amore
chi continua a sbagliare il rigore
c’è chi un giorno invece ha sofferto
e allora ha detto “io parto
ma dove vado se parto
sempre ammesso che parto”.
Ciao!

A chi sbaglia a fare le strissie (Ciao!)
a chi invece avvelena le bissie
uno tira soltanto di destro
l’altro invece ci ha avuto un sinistro
e c’è sempre qualcuno che parte
ma dove arriva se parte.

E, la vita la vita
e la vita l’è bella, l’è bella
basta avere l’ombrella, l’ombrella
ti ripara la testa,
sembra un giorno di festa.
E, la vita la vita
e la vita l’è strana, l’è strana
basta una persona, persona
che si monta la testa,
è finita la festa.

C’è c’è chi un giorno ha fatto furore
e non ha ancora cambiato colore
c’è chi mangia troppa minestra
chi è costretto a saltar la finestra
e, c’è sempre lì quello che parte
ma dove arriva se parte.
Ciao!

A chi sente soltanto la radio
e poi sbaglia ad andare allo stadio
c’è chi in fondo al suo cuore ha una pena
c’è chi invece ci ha un altro problema
e c’è sempre lì quello che parte
ma dove arriva se parte.

E, la vita la vita
e la vita l’è bella, l’è bella
basta avere un’ombrella, l’ombrella
ti ripara la testa, sembra un giorno di festa.
. . .
E, la vita la vita
e la vita l’è bella, l’è bella
basta avere l’ombrella, l’ombrella
ti ripara la testa,
sembra un giorno di festa.
[sfumando]
E, la vita la vita
e la vita l’è strana, l’è strana
basta una persona, persona
che si monta la testa, è finita la festa.

Lascia un commento