Coreografia dei tifosi omaggia serie Tv Gomorra

La serie Tv Gomorra protagonista della coreografia dei tifosi della squadra di calcio israeliana Apoel Be’er Sheva.

Parte la sigla del telefilm e cala sul settore un telo con i volti dei protagonisti di Gomorra, Pietro Savastano e Genny. Incredibile, ma vero!

Non siamo in Campania, ma in Israele a Be’er Sheva e la squadra di casa affronta l’Hapoel Tel Aviv.

I riferimenti al prodotto TV italiano sulla camorra sono totali, basti pensare che sul vetro della curva appare la scritta “We’re gonna take back everithing”, che altro non è che la traduzione della mitica frase “ce ripigliammo tutto quello che è ‘o nuostro”.

Gomorra

Nel 2014 esce per la Sky la prima puntata ed è subito mania per la serie TV ispirata al bestseller di roberto Saviano. La regia è la stessa di Romanzo Criminale e la mano si vede. Nello stesso anno questa perla tutta italiana sbarca all’estero e tra i vari paesi c’è anche Israele….ma non stupirti, arriva pure in Mongolia!
Piccola curiosità, ti ricordi il personaggio Malammore? Pensa che avrebbe dovuto chiamarsi Maradona, come il grand enumero 10 del Napoli, ma il calciatore ha annunciato vie legali se il suo nome fosse stato associato alla camorra ed i doppiatori hanno dovuto cancellare e rifare tutte le scene. La colonna sonora è dei Madadelik, mala sigla Nuje vulimme ‘na speranza è di Nto e Lucariello. La intro che si sente anche allo satdio dell’Hapoel è Doomed to live.

Amutat Hapoel Be’er Sheva

Squadra del 1949, nata un anno dopo l’istituzione dello Stato D’Israele, vanta alcuni titoli in palmares e delle partecipazioni nella competizione europee…più che altro negli ultimi anni.

Lascia un commento