Achille Lauro cita Ruben Sosa, tra calcio e musica

Il calcio e la musica si incontrano con Achille Lauro e la sua Thoiry, brano nel quale cita Ruben Sosa, Romario e Ronaldo.

Eh, si, ancora parliamo del cantante della periferia Nord Est della Capitale Lauro De Marinis, anche il suo genere musicale, il tanto di moda trap, non lo abbiamo ancora capito così da apprezzarlo come invece fanno i teenagers (ma che vuoi, abbiamo 40 anni noi della Redazione e ci sentiamo musica degli anni 60/70 e 80…). Il ragazzo che ha partecipato al festival di sanremo con Rolls Royce, ha passato la sua vita tra Vigne Nuove, Serpentara e Conca d’Oro, pensando si al rap, ma anche al pallone ed alla sua Lazio della quale è tifosissimo. Il calcio a Roma è pane quotidiano dei giovani e tutti cantanti che sfondano fanno percepire la loro fede, se giallorossa o biancoazzurra..da sempre!

Non è la prima citazione di football fatta da Achille, abbiamo già parlato del suo Paul Gascoigne…e stavolta, rimane legato sempre ad un giocatore mitico degli anni 90, Ruben Sosa, che a suon di goal deliziava la Curva Nord, quella caratterizzata dagli Irriducibili negli anni dello splendore.

Ruben Sosa

Il ragazzo di Montevideo, Uruguay, ha giocato in Italia sia con la LAzio che con l’Inter; se con i nerazzurri ha vinto una Coppa Uefa, con i biancoazzurri che ha conquistato l’amore grande del pubblico. 47 goal in 4 anni fanno in modo che ogni tifoso laziale non possa mai scordare quella maglia numero 11. “E Ruben Ruben Ruben Ruben Sosa, e Ama Ama Ama Amarildo. E Pedro Pedro Pedro Pedro Toglio… Alè alè’ alè, alè alè la Lazio!” cantava la Curva Nord. Però un dubbio ci sorge, come fa Achille Lauro a ricordarsi le emozioni date da Gazza e da Ruben Sosa, dato che l’Uruguagio ha lasciato la Lazio quando il cantante aveva appena 2 anni? Foese si basa sulle emozioni tramandate da parenti piu anziani i o forse quel Ruben Sosa non è l’attaccante laziale. Ma allora Ruben Sosa chi è? Dr. Cream, il suo produttore, noto come Ruben Sosa perché considerato nel suo ramo un fuoriclasse.. Proprio come il calciatore!

Thoiry

Esce nel 2018, ad inizio anno, il brano, contenuto nel disco Puor l’amour, pubblicato dall’atichetta musical No Face. Si tratta di un remix della canzone di Quentin40 e Puritano, che vanta un video spettacolare, una marcia con 2000 fans. Il tutto è stato girato a Milano a Piazza Duomo ed organizzato soltanto un giorno prima via social.

La canzone porta nel titolo il nome di una città francese e non è un caso. Thoiry è il luogo dove c’è uno zoo, anche esso citato da Lauro..ma perchè?

Il significato della canzone è un riferimento al mitico film l’Odio, la Haine, con Vincent Cassel, pellicola di Kassevitz uscita al cinema nel 1995 che racconta la vita di Vinz, Hubert e Said, un ebreo, un arabo ed un africano nella banlieue durante una rivolta. Beh, c’è proprio una scena in cui una troupe televisiva va nella periferia, dopo gli scontri, ad intervistare i ragazzi…ma vuole farlo senza scendere dalla macchina e questo fa arrabbiare la gente, che si sente, oggetto di scherno, si sente diversa, ghettizzata, come un animale allo zoo safari…come Thoiry! Ed ecco che Hubert allora grida “On n’est pas à Thoiry“, Non siamo mica a Thoiry”! Anche Said inveisce e Vinz lancia un sasso ai reporter.

Il testo è una serie di rime con parole troncate, a volte anche difficile da capire e questo modo di cantare che a noi sembra stupido invece è una genialata, un modo di imitare i francesi ed il loro modo di parlare troncando i finali..e se in Francia la petit dejeneur diventa dallo scritto al parlato “p’tit dej” ecco che uomo di merda nel testo è uomo di me’ e così via.

Giro a pie’ ma non è sopra il cell che voglio un aeropla’
Bimba attacca, lascia pe’
“Roma è bella” dice il re
Culo sopra un Alita’
Quando la manda mon frère, Rubén Sosa
Non tengo i piedi per te’
Cose, cose nelle ta’
Nella mia Spri’
Cucaracha nelle sca’
Frate’ sembra ThoirySembra di stare a Thoiry
Sembra di stare allo zoo
Sembra di stare a ThoiryUomo di me’, giusto sotto alle mie sca’
Conto i miei pa’, bello mi’ la stra’ non me la sono pe’
Sfioro l’asfa’, non ti si vede più a pie’
Nascondino, instagra’
Sì, la sa lunga mon frère, la sa lunga sui tuoi fra’
Tutti ‘sti rapper di dietro, come la mada’
Specchi blu color carra’
Puro che sga’, dice “Sta attento mon frère”
Parlano ma’ però pompano in giro ‘sta me’
Fanno le foto ai miei fra’
Fammi una foto coi fra’
Fai la foto a ThoirySembra di stare a Thoiry
Sembra di stare allo zoo
Sembra di stare a Thoiry
Sembra di stare a Thoiry
Sembra di stare a Thoiry
Sembra di stare allo zoo
Sembra di stare a Thoiry
Sembra di stare a ThoiryBocca della Verità e ‘sti raga’ opere d’a’
Facci un ritratto, è Rembrandt
Fanno le foto ai miei fra’
Pa-Pa-Pa-Pablo Pica’
Facce girate al contra’
Giro coi panta’ leopa’
Fra’ surrealismo e Duchamp
Fai una foto ai Matisse
Fanno le foto ai Basquiat
Fanno le foto ai Dalì
Fanno le foto ai Renoir
Sembra ThoiryFammi una foto coi fra’
Fa’ la foto a ThoirySembra di stare a Thoiry
Sembra di stare allo zoo
Sembra di stare a Thoiry
Sembra di stare a Thoiry
Sembra di stare a Thoiry
Sembra di stare allo zoo
Sembra di stare a Thoiry
Sembra di stare a ThoiryEhi, scendo giù dal bar, sembro Tutankha’
Ho speso 2k su una sca’ (ce l’ho)
Voulez-vous français, sputa sul cachet
Fra’ che cazzo ha de’? Vai, Google Transla’
Nei quartieri con le moto fanno le impenna’
Con due ti-pe stra-fi-che, Bra-si-le
Poi Quen-tin Qua-ra’, Achille
Riscriviamo il Libro della Giungla
Il mio frate’ ha la fedina bella lunga
Il signore delle mo’, l’isola di Lo’
Se le guardie chiedono qualcosa lei dica di no
Calcio champagne, Romario, Rona’
Lei tutta nuda sul sofà
Quando passo con i fra’
Ci fanno le foto perché siamo belli, belli da mori’Sembra di stare a Thoiry
Sembra di stare allo zoo
Sembra di stare a Thoiry
Sembra di stare a Thoiry
Sembra di stare a Thoiry
Sembra di stare allo zoo
Sembra di stare a Thoiry
Sembra di stare allo zooBimbo allo zoo senza reci’
Tora e bi-bivio micropunte – wax
La sci’ sulla spa’ mi parla in swahi’
Bastona sul vi’, ya ya Rafi’
In bo’ la sava’, zero sali’
Cresciuti ma’ come barba sopra le cicatri’
M di Maison Jaune
Come a Paris, esci col crew

Lascia un commento