Bootboys in Spurs v Chelsea

Video degli scontri allo stadio tra bootboys in Tottenham v Chelsea nel 1975.
Nella metà degli anni 70 era sovente incontrare questi giovani ribelli dal capello lungo con la frangia, i pantaloni larghi sotto e gli scarponi…e tanto glam rock nella mente: erano loro i violenti del calcio, erano loro gli avanguardisti della moda!

I bootboys sono i giovani della classe lavoratrice, la parola stessa boot boy deriva dal nomignolo dato ad i lustra scarpe nell’800. I ragazzi con gli scarponi nascono in città con realtà importanti di miniere, fabbriche e cantieri, nascono nel meno ricco nord Nottingham, Leeds, Sheffield, Birmingham, Manchester, Liverpool e nelle cittadine…per poi arrivare a Londra. Poi si diffonde la moda.

 I flares, pantaloni scampanati, hanno un ruolo fondamentale nella subcontura bootboy e li possiamo ammirare, tal volta con un sorriso beffardo non essendo più abituati a questo genere di taglio, in tantissimi scatti relativi alle terraces degli anni 70. In Gran Bretagna il calcio, si sa, rappresenta la vetrina migliore per sfoggiare abiti ed accessori. E se i concerti si popolavano di glam (David Bowie, Elton John, Slade, Alice Cooper…) e le serate danzanti di soul, gli stadi si riempivano di hooligans! Era il periodo dei grandi scioperi, come quelli dei minatori, con scontri epici tra polizia e manifestanti…quella violenza tornava poi il sabato, allo stadio.

Lascia un commento